La Preistoria con un click

Giornate Europee del Patrimonio 2007

Sabato 29 settembre 2007 ore 10-13 via S. Egidio 21
Presentazione
L’ARCHIVIO EDITORIALE DELL’ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA
in collaborazione con l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze
invito
L’Istituto ha avviato già dal 2006 la creazione di un archivio digitale specializzato che permette a tutti gli interessati di acquisire, dalla sezione archivio digitale di questo sito, attraverso il proprio telefono fisso, singoli capitoli dell’intero patrimonio di testi editi dall’Istituto, alcuni dei quali ormai rari e introvabili in forma cartacea.
Ricercatori e studiosi, ma soprattutto studenti, hanno la possibilità di scaricare materiali di studio e di documentazione senza affrontare complesse ricerche e viaggi fuori sede, ad un prezzo studiato per coprire nel tempo i costi vivi del servizio e che viene addebitato direttamente sulla bolletta telefonica.
Tra i primi materiali offerti vi sono varie pubblicazioni dell’Istituto, alcune esaurite da tempo, che possono essere scaricate per singolo articolo, con il vantaggio – tra l’altro – di non dover acquistare l’intero volume.
Alle pubblicazioni già disponibili seguirà a breve la digitalizzazione dei volumi di argomento tematico della collana degli Atti delle Riunioni Scientifiche IIPP
Questo gruppo di pubblicazioni costituisce uno dei migliori strumenti disponibili per gli studiosi della preistoria e protostoria italiane.

Leggi il seguito

Giornate Europee del Patrimonio 2007

Sabato 29 settembre 2007 ore 10-13 via S. Egidio 21, Firenze Presentazione L’ARCHIVIO EDITORIALE DELL’ISTITUTO ITALIANO DI PREISTORIA E PROTOSTORIA in collaborazione con l’Ente Cassa di Risparmio di Firenze invito Sabato 29 settembre 2007 ore 11 Museo del Castello di San Giorgio, La Spezia presentazione del volume SPERIMENTANDO LA PREISTORIA: IL PALEOLITICO a cura di … Leggi il seguito

Campo archeologico 2007 in Valcamonica

SEGNALAZIONI DEI SOCI

Si è concluso, con ottimi risultati, il Campo archeologico 2007 sull’arte rupestre della Valcamonica (28 Luglio – 14 Agosto)
Sono venute alla luce numerose nuove scene, alcune di splendida fattura, altre notevoli per antichità o particolarità compositive. Si è lavorato su due fra le ultime aree rupestri inesplorate della Valle: Pagherina-Dos del Pater (fra Comuni di Capo di Ponte e Cimbergo) e Boscatelle (Comune di Ceto), rilevando oltre 400 immagini su 7 superfici (all’interno della Riserva di Ceto, Cimbergo e Paspardo).
lupo
Di grande rilievo una grande insolita figura di “lupo”, un canide con fauci spalancate e zampe con artigli

Leggi il seguito

Early Homo from Dmanisi, Georgia

SEGNALAZIONI DEI SOCI

Postcranial evidence from early Homo from Dmanisi, Georgia

Nature, 449: 305-310

Il sito di Dmanisi (datato alla transizione Plio-Pleistocene, circa 1, 77Ma) è noto per aver restituito una abbondante documentazione archeologica e paleoantropologia attestante la prima presenza del genere Homo fuori del continente africano. Il record di Dmanisi (unito a quello di altre località africane) ha fornito un contributo sostanziale alla nostra conoscenza della morfologia cranio-mandibolare delle forme plio-pleistoceniche di Homo.

Leggi il seguito

Contro la chiusura del Museo Archeologico di Sion

SEGNALAZIONI DEI SOCI Pubblichiamo la petizione per scongiurare la chiusura del Museo Archeologico di Sion (canton Vallese, Svizzera), cui seguirà un riallestimento in un museo cantonale generalista con un drastico ridimensionamento della sezione archeologica, specialmente pre-protostorica. Il museo di Sion è molto importante anche per l’Italia, poiché i rapporti tra il Vallese e l’Italia settentrionale … Leggi il seguito

TOMBA MEGALITICA A SALVE (LECCE)

SEGNALAZIONI DEI SOCI

Un monumento funerario di tipo megalitico è stato rinvenuto a Salve, località Masseria Profichi, durante la campagna di scavo condotta da Elettra Ingravallo – Insegnamento di Paletnologia del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università del Salento.
Si tratta di una cassa rettangolare formata da lastroni e utilizzata come tomba collettiva.

Essa è sul margine orientale di una grande struttura rettangolare fatta da pietre di medie dimensioni che misura mq 190 circa ed è marginata lungo il lato meridionale da un muro di 14 m

Leggi il seguito

Resti umani in una tomba neolitica della Grotta Pollera nel Finalese

Rivista di Scienze Preistoriche, vol. XXXII, (1977) L’interesse del ritrovamento è duplice. Dal punto di vista paletnologico, poiché la sepoltura consiste di due scheletri, uno di donna giovane adulta e l’altro di un bambino a termine di gravidanza. Non si tratterebbe però di una vera e propria «sepoltura bisoma» ma sarebbe da interpretare, piuttosto, come … Leggi il seguito

Il Riparo Mochi ai Balzi Rossi di Grimaldi (Fouilles 1938-1949). Les industries leptolithiques

Rivista di Scienze Preistoriche, vol. XXXII, (1977) Questa memoria si presenta come un’illustrazione metodologica: quella dell’applicazione della tipologia analitica e strutturale allo studio di una sequenza stratigrafica. La prima parte è esclusivamente dedicata all’analisi morfotecnica dell’industria litica del Riparo Mochi (strati A-H) proveniente dagli scavi effettuati dal 1938 al 1949. Tale analisi costituisce la base … Leggi il seguito

Il Bronzo appenninico della Grotta Del Noglio (Marina di Camerota, Salerno)

Rivista di Scienze Preistoriche, vol. XXX, (1975) In questa grotta è stato posto in luce un deposito archeologico nel quale si distinguono due porzioni attribuibili ad orizzonti culturali diversi: una superiore, dell’età del Bronzo, suddivisa in tre strati di cui il più esteso e fertile, nonostante il debole spessore (cm 25), si è rivelato lo … Leggi il seguito