Scienze per la Preistoria: i progetti finanziati

Tenendo conto delle richieste pervenute e dei fondi disponibili verranno finanziati i primi cinque progetti classificati in base al punteggio assegnato dal Consiglio Direttivo IIPP, secondo i criteri di multidisciplinarità degli studi in corso, utilizzo di metodi innovativi, cooperazione a livello internazionale, potenzialità scientifica del sito indagato, utilità generale del risultato atteso per la disciplina, disponibilità o meno di altre risorse.

1 – Progetto Fondo Paviani, proposto da Michele Cupitò, punteggio 172, contributo 5.000 €
2 – Progetto Arene Candide, proposto da Roberto Maggi, punteggio 166, contributo 5.000 €
3 – Analisi tracceologica delle ambre protostoriche di Campestrin, proposto da Ursula Thun Hohenstein, punteggio 163, contributo 5.000 €
4 – Analisi C14 su resti umani, analisi chimiche dei residui organici di resti fittili della necropoli campaniforme di Nogarole (VR), proposto da Paola Salzani, punteggio 161, contributo 5.000 €
5 – I primi agricoltori del medio Adriatico: indagini nel sito neolitico antico di Portonovo Rosso Fontanaccia (AN) – tracce d’uso e datazioni, proposto da Cecilia Conati Barbaro, punteggio 160, contributo 4.000 €

Sono risultati idonei ma non finanziabili
6 – UtiNAM – Utilizzo dei recipienti ceramici nel Neolitico Antico e Medio della Sardegna: evoluzione tecno-tipologica e destinazioni funzionali tra VI e V millennio cal BC, proposto da Laura Fanti, punteggio 155
7 – Contesti preistorici e protostorici dalle recenti indagini Linea Alta velocità Napoli-Bari, Variante alla Tratta Napoli-Cancello, proposto da Paola Aurino, punteggio 155
8 – Datazioni radiometriche e analisi della dieta sui resti scheletrici dalle necropoli dell’età del Bronzo di Sant’Eurosia (PR) e Scalvinetto di Fondo Paviani (VR), proposto da Claudio Cavazzuti, punteggio 150
9 – La produzione del sale nell’età del Bronzo: un caso di studio nella Pianura Pontina, proposto da Clarissa Belardelli, punteggio 150

III IAPP – Pozzetti, buche, piccole fosse, silos…

III IAPP – INCONTRO ANNUALE DI PREISTORIA E PROTOSTORIA Firenze, 8-9 Maggio 2017
“Pozzetti, buche, piccole fosse, silos…” Le strutture in negativo neolitiche di piccole dimensioni: metodi di indagine e problemi interpretativi
silos
Comitato scientifico: Carlo Lugliè, Alain Beeching, Italo Maria Muntoni.
Sede: IIPP, c/o Museo Archeologico Nazionale, Via della Pergola 65
Data e ora: lunedì 8 maggio 2017, ore 16.00-19.00; martedì 9 maggio, ore 9.00-13.00 (orario provvisorio).
Le proposte di contributo, sia sotto forma di comunicazione sia di poster, dovranno pervenire entro e non oltre il 31 marzo 2017 all’indirizzo luglie@unica.it
IAPP III_Icircolare

III IAPP –  ANNUAL MEETING OF PREHISTORY AND PROTOHISTORY
“Small pits, digs, holes, silos…” Neolithic small dug-out structures: research methods and interpretative issues   IIPP c/o The National Archaeological Museum, Florence, May 8-9  2017
The deadline for the submission of both talks and posters proposals is March 31st, 2017 mail luglie@unica.it
IAPP_III_1st_circular

II IAPP – Contesti protostorici in scavi urbani

Logo IAPPII Incontro Annuale di Preistoria e Protostoria

Roma, Venerdì 27 gennaio 2017, 9,00 – 19,00
Rome, Friday 27 January 2017, 9,00 – 19,00

Le età del Bronzo e del Ferro in Italia: contesti protostorici in scavi urbani”
“The Bronze and Iron Ages in Italy: protohistoric contexts in urban excavations

promosso da
Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria
Museo delle Civiltà – Museo Nazionale Preistorico Etnografico “Luigi Pigorini”
Programma
Locandina

BRONZE AGE ITALIAN MEETING

Cari Soci,
l’incontro sull’antica età del Bronzo che si svolgerà il 16-17 novembre presso il Museo Archeologico di Parma, di cui trovate in questo sito l’avviso a firma delle proponenti Paola Bianchi e Paola Mazzieri (“Bronze age italian meeting”), costituisce la prima iniziativa realizzata da giovani studiosi non strutturati sotto l’egida dell’IIPP. La sua organizzazione, interamente e intenzionalmente lasciata alla responsabilità dei firmatari, rappresenta quindi una sorta di modello sperimentale. Dopo la sua conclusione ci proponiamo di valutare, insieme ai proponenti, l’esito dell’iniziativa anche sul piano organizzativo, allo scopo di costruire un modello che auspichiamo possa essere di stimolo per altri incontri di studio organizzati da e per giovani studiosi su altri temi e in altre regioni. In questo spirito, incoraggio non solo i “non strutturati” a cui proritariamente la tavola rotonda si rivolge a partecipare numerosi, ma tutti i soci ad assistere, intervenire nella discussione scientifica ed anche verificare il tipo di organizzazione e suggerire eventuali proposte di cambiamenti.
Ringrazio infine il Soprintendente per i Beni Archeologici, dott. Filippo Gambari, per aver concesso il salone del Museo di Parma e per aver promesso la sua presenza, auspicando che anche altri dirigenti accettino di supportare analoghe inziative di valorizzazione dei giovani studiosi di Preistoria.

IL PRESIDENTE

16-17 NOVEMBER 2012

The first reunion of the BRONZE AGE ITALIAN MEETING
will be hosted by the National, Archaeological Museum in Parma – Italy.
The meeting is organized by the Committee for the Bronze Age Italian Meeting, on behalf of the Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, and open to Italian and international post-doc and young researchers with an interest in the Bronze Age archaeology of Italy and our nearest neighbours.
BAIM Call for papers
BAIM Booking Form

Leggi tutto