Conservazione dell’Archivio fotografico IIPP finanziata dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze

Savignanopicc Grazie al contributo dell’Ente Cassa di Risparmio di Firenze, si è conclusa la prima fase del progetto che ha interessato il patrimonio documentario dell’IIPP, in particolare l’Archivio fotografico dell’Istituto, incentrato sull’arte preistorica, che è stato dichiarato di interesse storico particolarmente importante con decreto n. 608/2012 da parte della  Direzione Regionale per i beni paesaggistici e culturali della Toscana.
Questo primo stadio di intervento conservativo sull’Archivio fotografico è stato composto da due operazioni distinte:
– un primo intervento che, a partire dal data base originale che contiene le immagini acquisite ad alta risoluzione dagli originali conservati nell’archivio, è consistito nell’applicare una conversione in formato digitale a bassa risoluzione (da file .png a .jpg) per tutte le oltre 10.500 immagini dell’archivio e nel legarle, tramite collegamento ipertestuale, con i relativi record esplicativi di testo presenti nel registro inventariale dell’archivio. Sono stati linkati circa 5850 diapositive, 4500 fotografie, 350 negativi e un centinaio di positivi.
– La seconda parte dell’operazione è stata quindi diretta ad applicare un metodo volto alla corretta protezione del materiale fotografico attraverso il rispetto dei principi conservativi generali che prevedono l’utilizzo di contenitori per l’archiviazione di fotografie che non interagiscano chimicamente con i supporti. Al termine delle operazioni l’Archivio fotografico IIPP risulta contenuto in 26   scatole per conservazione contenenti diapositive, 3   scatole contenenti negativi e positivi su pellicola, 6  scatole contenenti fotografie su supporto cartaceo.