[metaslider id=9281]

Grotta Verde 1979: un contributo sul Neolitico antico della Sardegna

Atti della XXVI riunione scientifica IIPP “Il Neolitico in Italia “ GROTTA VERDE 1979: UN CONTRIBUTO SUL NEOLITICO ANTICO DELLA SARDEGNA-. Si riferisce l’esito di un breve intervento di scavo effettuato nel laghetto interno della Grotta Verde di Alghero. Esso ha accertato la presenza di deposizioni isolate nelle nicchie della grotticina, con corredi riferibili ad … Leggi tutto

Grotta del Guano di Oliena. Relazione preliminare dello scavo 1978

Atti della XXVI riunione scientifica IIPP “Il Neolitico in Italia “ GROTTA DEL GUANO DI OLIENA. RELAZIONE PRELIMINARE DELLO SCAVO 1978. – Mentre per la completa pubblicazione dei trovamenti si attende il restauro dei materiali recuperati nello scavo 1978, sembra doveroso far conoscere la nuova documentazione ceramica della grotta del Guano già visibile nelle vetrine … Leggi tutto

Gli strati del Neolitico antico e medio nella Grotta Corbeddu di Oliena (Nuoro). Nota preliminare

Atti della XXVI riunione scientifica IIPP “Il Neolitico in Italia” GLI STRATI DEL NEOLITICO ANTICO E MEDIO NELLA GROTTA CORBEDDU DI OLIENA (NUORO). NOTA PRELIMINARE.- La grotta Corbeddu di Oliena (Nuoro), oggetto dal 1982 di una serie di interventi di scavo, condotti dall’Istituto di Paleontologia dell’Università di Utrecht e dalla Soprintendenza Archeologica per le provincIe … Leggi tutto

Nuove norme per la RIVISTA DI SCIENZE PREISTORICHE

Si comunica che, su proposta di alcuni soci, la redazione della Rivista di Scienze Preistoriche sta esaminando la possibilità di sottoporre la rivista agli standard ISI. Come primo passo si è quindi proceduto ad una revisione delle norme per gli autori, che tengono conto anche del nuovo formato che la Rivista adotterà a partire da … Leggi tutto

XLII Riunione Scientifica "L'arte preistorica in Italia"

XLII Riunione Scientifica dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria

L’arte preistorica in Italia
9-13 ottobre 2007

Prorogato al 20 marzo 2007 il termine per l’invio di titoli e riassunti di proposte di comunicazioni o poster

I CIRCOLARE
programma provvisorio

L’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, in collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Archeologici del Trentino, il Museo Tridentino di Scienze Naturali, l’Università degli Studi di Trento, il Dipartimento Vallecamonica del Centro Camuno di Studi Preistorici promuove la sua XLII riunione scientifica dedicata al tema “L’arte preistorica in Italia”.

Il comitato scientifico è coordinato da Raffaele C. de Marinis e composto da: Stefania Casini, Daniela Cocchi Genick, Gianpaolo Dalmeri, Angelo Fossati, Renata Grifoni, Fabio Martini, Franco Nicolis, Annaluisa Pedrotti, Raffaella Poggiani Keller, Umberto Sansoni.

Il comitato organizzativo è costituito da: Gianni Ciurletti, Michele Lanzingher e Annaluisa Pedrotti. La segreteria è attiva presso la sede dell’Istituto a Firenze e presso il Museo Tridentino di Scienze Naturali a Trento.

Leggi tutto

La cultura del morire

LA CULTURA DEL MORIRE NELLE SOCIETA’ PREISTORICHE E PROTOSTORICHE E’ uscito nella collana ORIGINES dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, serie Progetti 3 Fabio Martini (a cura di) La cultura del morire nelle società preistoriche e protostoriche italiane. Studio interdisciplinare dei dati e loro trattamento informatico DAL PALEOLITICO ALL’ETA’ DEL RAME 547 pp. ill. b/n … Leggi tutto

Minervino: lettera al Ministro

Riportiamo il testo della lettera inviata al Ministro On. Francesco Rutelli in merito al problema di tutela del sito dell’età del Rame scoperto in Puglia in loc. Le Chianche (Minervino Murge):

Al Signor Ministro
per i Beni e le Attività Culturali
On. Francesco Rutelli
Via del Collegio Romano
00186 Roma

Signor Ministro,
le scrivo questa lettera per portare alla sua attenzione un problema di tutela che riguarda un importante sito dell’età del Rame (ca. 3500-2200 a.C.) scoperto in Puglia in località Le Chianche (Minervino Murge), nel corso dei lavori per la strada regionale n.6 della Murgia.

Mi rivolgo a lei come Presidente dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, fondato nel 1954 a Firenze da Massimo Pallottino, Paolo Graziosi e Giacomo Devoto, che riunisce oggi la quasi totalità degli studiosi e delle istituzioni che si occupano di questa disciplina. Si tratta di un settore non secondario dell’archeologia italiana, il solo che integri sistematicamente un approccio di matrice storico-archeologica all’antropologia culturale e alle scienze naturali, per la ricostruzione delle fasi più antiche della vita dell’uomo sul nostro pianeta.

Leggi tutto