R. Peroni, G. Carancini, P. Coretti Irdi, L. Ponzi Bonomi, P. Saronio Masolo, A. Rallo, F.R. Serra Ridgway, Studi sulla cronologia delle civiltà di Este e Golasecca

R. Peroni, G. Carancini, P. Coretti Irdi, L. Ponzi Bonomi, P. Saronio Masolo, A. Rallo, F.R. Serra Ridgway, Studi sulla cronologia delle civiltà di Este e Golasecca, 410 pp., 117 figg. nel testo, 24 tavv. fuori testo, riass. in francese e inglese, Firenze, 1975. L’opera, frutto di un lavoro collettivo di ricerca, si propone una … Leggi tutto

A.M. Radmilli, Gli scavi nella Grotta Polesini a Ponte Lucano e la più antica arte nel Lazio

A.M. Radmilli, Gli scavi nella Grotta Polesini a Ponte Lucano e la più antica arte nel Lazio, 131 pp., 41 figg. nel testo, 8 tavv. fuori testo, riass. francese e inglese, Firenze, 1974. L’Autore descrive estesamente, con l’aiuto di un ricco corredo iconografico, i risultati dei suoi scavi a Grotta Polesini, uno dei giacimenti più … Leggi tutto

R. Lunz, Studien zur End-Bronzezeit und Šlteren Eisenzeit im Südalpenraum

R. Lunz, Studien zur End-Bronzezeit und Šlteren Eisenzeit im Südalpenraum, 550 pp., 100 tavv. fuori testo in b. e n., riass. italiano e inglese, Firenze, 1974.
L’opera si propone di dare un quadro cronologico e culturale dell’età del Bronzo finale e della prima età del Ferro nell’area alpina sud-orientale, fra Adige e Piave. I risultati mettono in evidenza un fenomeno di diffusione di elementi tipologici verso il Tirolo settentrionale attraverso i passi alpini, fenomeno che corrisponde probabilmente a reali spostamenti di popolazione, che portarono, nell’età del Ferro, ad una unificazione culturale fra i due versanti alpini.

Leggi tutto

V. Dumitrescu, L’Arte preistorica in Romania fino all’inizio dell’età del ferro

V. Dumitrescu, L’Arte preistorica in Romania fino all’inizio dell’età delferro, 264 pp., 98 tavv. in b. e n. e 7 tavv. a colori fuori testo, Firenze, 1972.
Questo volume rappresenta una importante messa a punto sull’arte della Romania, dalla fine del Paleolitico a tutta l’età del Bronzo, attraverso la revisione e l’ampliamento degli studi precedenti. L’analisi interessa, per ogni periodo, una varietà di documenti artistici (ceramica, scultura, oggetti metallici, strutture architettoniche), sorprendenti per qualità e quantità.

Leggi tutto

A.M. Radmilli, Abruzzo preistorico. Il paleolitico inferiore-medio abruzzese

A.M. Radmilli, Abruzzo preistorico. Il paleolitico inferiore-medio abruzzese, 117 pp., 3 figg. nel testo, 52 tavv. fuori testo in b. e n., Firenze, 1965.
Le scoperte operate dal Comitato per le ricerche preistoriche in Abruzzo hanno consentito all’Autore di presentare per la prima volta un quadro della più antica Preistoria dell’Abruzzo. Attraverso l’analisi approfondita delle industrie litiche e della loro situazione stratigrafica, geografica e ambientale, si delinea l’articolarsi fra le varie culture dei più antichi popoli cacciatori e raccoglitori d’Abruzzo.

Leggi tutto

P. Graziosi, Levanzo. Pitture e incisioni

P. Graziosi, Levanzo. Pitture e incisioni, 92 pp., 7 figg. net testo in b. e n., 34 tavv. fuori testo, di cui 5 a colori, Firenze, 1962.
Le pitture e le incisioni della Grotta di Cala Genovese nell’isola di Levanzo (Egadi), ampiamente illustrate in questo volume, costituiscono un complesso unico nel nostro paese per la quantità e qualità delle raffigurazioni, dovute a popoli fra loro lontani nel tempo e diversi per civiltà: da una parte le belle incisioni veriste di animali selvaggi, opera dei cacciatori della fine del Paleolitico, dall’altra le pitture parietali, probabilmente neolitiche.

Leggi tutto

G. Buti, La casa degli Indoeuropei. Tradizione e Archeologia

G. Buti, La casa degli Indoeuropei. Tradizione e Archeologia, 210 pp., 37 figg. nel testo, 16 tavv. fuori testo in b. e n., Firenze, 1962.
L’evoluzione e il significato della casa offrono all’Autrice, allieva di G. Devoto, l’occasione di penetrare fino alle fonti indoeuropee della civiltà occidentale. Monumenti archeologici, filologici, linguistici si articolano in uno schema culturale realistico contribuendo a mettere a fuoco la Protostoria del nostro continente.

Leggi tutto

G. Devoto, Origini indoeuropee

G. Devoto, Origini indoeuropee, XII-522 pp., 74 figg. nel testo, 20 tavv. fuori testo in b. e n., Firenze, 1962.
Questa opera fondamentale di Giacomo Devoto si propone due obiettivi: da un lato inquadrare una nozione linguistica da tempo acquisita in un più ampio contesto disciplinare che va dall’archeologia, alla geografia, all’antropologia, all’etnografia; il secondo obiettivo, che ne consegue, è costituito dal raggiungimento di una visione unitaria, integralmente storica, del fenomeno indoeuropeo.

Leggi tutto

L.R. Nougier, R. Robert, Rouffignac. I Galerie H. Breuil et Grand Plafond

L.R. Nougier, R. Robert, Rouffignac. I Galerie H. Breuil et Grand Plafond, 80 pp., 5 figg. nel testo, 53 tavv. b. e n. fuori testo, 1 tav. a colori, Firenze, 1959. Gli scopritori della Grotta di Rouffignac illustrano per la prima volta una parte importante di questo grandioso monumento di arte rupestre paleolitica. Sulle pareti … Leggi tutto

S. Puglisi, La civiltà appenninica. Origine delle comunità pastorali in Italia

S. Puglisi, La civiltà appenninica. Origine delle comunità pastorali in Italia, 116 pp., 30 figg. nel testo, 22 tavv. fuori testo, 1 tav. a colori, Firenze, 1959.
L’Autore prende in esame la formazione, lo sviluppo e la definizione storica delle antiche popolazioni residenti nelle regioni appenniniche, usufruendo dei dati forniti da varie discipline. Si tratta ancora oggi di un’opera basilare per lo studio dell’età del Bronzo nell’Italia peninsulare.

Leggi tutto