[metaslider id=9281]

Progetto Sermugnano 2015 – I risultati dello scavo archeologico e delle ricerche sul territorio

La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale presenterà i risultati del “Progetto Sermugnano 2015” a  Castiglione in Teverina (VT), presso il Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari, il 6 novembre 2015 alle ore 17,30.

La conferenza è organizzata per presentare al pubblico gli importanti risultati delle ricerche condotte nel 2015 nel sito protostorico ed etrusco de Il Poggio di Sermugnano in comune di Castiglione in Teverina. Di grande interesse sono soprattutto gli esiti dell’indagine archeologica, che si è da poco conclusa. Sulla sommità del Poggio continua ad emergere un’articolata stratigrafia di complessa lettura che ha restituito strutture, anche monumentali, databili tra l’età del ferro e l’età arcaica non avanzata, mentre sul versante meridionale del rilievo, uno scavo di tutela ha riportato in luce resti di un edificio di età ellenistica, eccezionalmente conservato in elevato per circa m 1,70. Utilizzato almeno in parte come deposito di derrate contenute entro grandi dolii ancora in posto e schiacciati dal crollo del tetto e delle pareti, l’edificio risulta distrutto da un incendio. Il desiderio di storicizzare l’evento collegandolo alla campagna militare condotta dai Romani contro i castella del territorio volsiniese sullo scorcio del IV sec. a.C. prima della conquista di Velzna nel 264 a.C. potrà divenire certezza solo con il prosieguo delle indagini e degli studi. Non meno interessanti anche i risultati dell’attività svolta per la redazione della Carta archeologica di Sermugnano e del suo territorio. Come work in progress, questo lavoro di analisi territoriale continua a restituirci una messe importante, quasi inesauribile, di dati che, utili per la conoscenza del comprensorio e del suo sviluppo storico-culturale attraverso il tempo, costituiscono prima di tutto uno strumento prezioso e indispensabile per l’attività di tutela.

a

Progetto Sermugnano 2015 – I risultati dello scavo archeologico e delle ricerche sul territorio

La Soprintendenza Archeologia del Lazio e dell’Etruria meridionale presenterà i risultati del “Progetto Sermugnano 2015” a  Castiglione in Teverina (VT), presso il Museo del Vino e delle Scienze Agroalimentari, il 6 novembre 2015 alle ore 17,30.

La conferenza è organizzata per presentare al pubblico gli importanti risultati delle ricerche condotte nel 2015 nel sito protostorico ed etrusco de Il Poggio di Sermugnano in comune di Castiglione in Teverina. Di grande interesse sono soprattutto gli esiti dell’indagine archeologica, che si è da poco conclusa. Sulla sommità del Poggio continua ad emergere un’articolata stratigrafia di complessa lettura che ha restituito strutture, anche monumentali, databili tra l’età del ferro e l’età arcaica non avanzata, mentre sul versante meridionale del rilievo, uno scavo di tutela ha riportato in luce resti di un edificio di età ellenistica, eccezionalmente conservato in elevato per circa m 1,70. Utilizzato almeno in parte come deposito di derrate contenute entro grandi dolii ancora in posto e schiacciati dal crollo del tetto e delle pareti, l’edificio risulta distrutto da un incendio. Il desiderio di storicizzare l’evento collegandolo alla campagna militare condotta dai Romani contro i castella del territorio volsiniese sullo scorcio del IV sec. a.C. prima della conquista di Velzna nel 264 a.C. potrà divenire certezza solo con il prosieguo delle indagini e degli studi. Non meno interessanti anche i risultati dell’attività svolta per la redazione della Carta archeologica di Sermugnano e del suo territorio. Come work in progress, questo lavoro di analisi territoriale continua a restituirci una messe importante, quasi inesauribile, di dati che, utili per la conoscenza del comprensorio e del suo sviluppo storico-culturale attraverso il tempo, costituiscono prima di tutto uno strumento prezioso e indispensabile per l’attività di tutela.

a