Estate con l’archeologia nei siti archeologici del Trentino

Da giugno a settembre si terranno le numerose iniziative al Museo delle Palafitte e al Parco Archeo Natura di Fiavé, a Tridentum, al Museo Retico di Sanzeno e nei siti archeologici del Trentino

ESTATE CON L’ARCHEOLOGIA: NELLA MACCHINA DEL TEMPO SULLE TRACCE DEL PASSATO

Laboratori per bambini e adulti, archeologia dimostrativa, visite guidate partecipate, spettacoli teatrali, archeotrekking, letture, musica, presentazioni di libri, passeggiate con gli esperti: da giugno a settembre oltre 150 occasioni tra archeologia e natura per immergersi nella storia antica del Trentino. Le iniziative, rivolte al pubblico di ogni età, dai più piccoli ai nonni, sono proposte dai Servizi Educativi dell’Ufficio beni archeologici nei musei e nelle aree archeologiche curate dalla Soprintendenza per i beni culturali provinciale. Dal Museo delle Palafitte e dal Parco Archeo Natura di Fiavé al Museo Retico di Sanzeno in Val di Non, passando per la Tridentum romana e l’area archeologica Acqua Fredda al Passo del Redebus, al sito di San Martino ai Campi di Riva del Garda e alla Torre dei Sicconi a Caldonazzo, tutto è pronto per accogliere i visitatori, suscitare curiosità e domande. Un museo diffuso, in gran parte all’aperto, per un’estate ricca di stimoli all’insegna della conoscenza e della scoperta di aspetti sorprendenti e inediti della storia del territorio, in una cornice naturale di particolare valore. Le iniziative sono realizzate in collaborazione con Comuni, Aziende per il turismo, enti, associazioni nell’ottica della valorizzazione di queste importanti testimonianze del passato. Il programma completo è disponibile QUI .

Presentazione a Roma del volume “Trentino e Sudtirolo tra la fine del bronzo antico e l’inizio dell’età del ferro”

Giovedì 16 giugno 2022 alle ore 15:30 presso l’aula Partenone del Museo dell’Arte classica dell’Università La Sapienza a Roma verrà presentato il volume della tesi di dottorato di Massimiliano Di Pillo, ”Trentino e Sudtirolo tra la fine del bronzo antico e l’inizio dell’età del ferro”.

L’evento potrà essere seguito anche da remoto cliccando su questo link

Scarica QUI la locandina dell’evento.

 

 

XVI Incontro di Studi Preistoria e Protostoria in Etruria – PPE

È ancora possibile inviare le proposte di contributo per il XVI Incontro di Studi di Preistoria e Protostoria in Etruria dedicato all’ Archeologia del fuoco – La vita, la morte, i culti: una presenza costante. Il termine è fissato al 31 maggio: la documentazione dovrà essere inoltrata ai seguenti indirizzi:

metta.christian@gmail.com,

veronica.gallo90@gmail.com

e in copia a nuccianegroni@gmail.com.

Si ricorda che, per quanto concerne il tema monografico, saranno prese in considerazione proposte di contributo riguardanti non solo l’Etruria, ma anche tutto il bacino europeo e mediterraneo.

Il convegno verrà regolarmente effettuato il 9-10-11 settembre 2022 e nelle sedi fisiche di Valentano (VT) e Saturnia (GR).

Scarica QUI la I circolare

Scarica QUI la scheda di iscrizione senza intervento

Scarica QUI la scheda di iscrizione con intervento o poster

Scarica QUI il fac-simile dell’abstract 

Presentazione del volume ‘‘Trentino e Sudtirolo tra la fine del bronzo antico e l’inizio dell’età del ferro”

Mercoledì 1 giugno 2022 alle ore 12:30 presso l’aula S a Palazzo Liviano a Padova il Prof. Umberto Tecchiati presenterà il libro  di Massimiliano Di Pillo, ”Trentino e Sudtirolo tra la fine del bronzo antico e l’inizio dell’età del ferro, Saltuarie dal Laboratorio del Piovego”.

Scarica QUI la locandina dell’evento.

XI Incontro Annuale di Preistoria e Protostoria “Spazi domestici nell’età del Bronzo” – PROROGA

Si comunica che la scadenza per presentare proposte di comunicazione è stata prorogata a lunedì 30 maggio 2022 inviando titolo e abstract secondo la I Circolareiappverona2022@gmail.com
XI IAPP – Verona, Museo di Storia Naturale 6-7 ottobre 2022
SPAZI DOMESTICI NELL’ETÀ DEL BRONZO. DALL’INDIVIDUAZIONE ALLA RESTITUZIONE

13° Incontro di studi sul Lazio e la Sabina, 25-26-27 maggio 2022

La Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma e per la provincia di Rieti ha deciso di riprendere, a sei anni di distanza, l’appuntamento con l’Incontro di Studi sul Lazio e la Sabina.

Il 13° Incontro di Studi sul Lazio e la Sabina, che inaugura la Serie Seconda e che vedrà, come di consueto, la partecipazione non solo dei Funzionari della Soprintendenza e dei loro collaboratori esterni, ma anche di molti studiosi di Università e Istituti di ricerca italiani e stranieri, si svolgerà nei giorni da mercoledì a venerdì 25-27 maggio rispettivamente nella sede della Soprintendenza, presso l’Istituto Svedese e presso l’Accademia di Danimarca.

Come negli appuntamenti precedenti, ci sarà, oltre alle relazioni, una nutrita Sezione poster che verrà divisa in due parti (giovedì e venerdì 26-27 maggio) e che vedrà, in orario pomeridiano, una breve illustrazione di ciascun poster da parte dell’autore.
Mercoledì 25 maggio, in orario pomeridiano, saranno anche presentati gli Indici generali di “Lazio e Sabina”, voll. 1-12 (2001-2015), curati da Giuseppina Ghini e Alessia Palladino.
Il convegno si concluderà venerdì 27 maggio con una visita guidata pomeridiana ai cantieri del Mausoleo dei Plauzi e del Tempio della Tosse a Tivoli (a cura di Zaccaria Mari).

Mercoledì 25 maggio – Soprintendenza Archeologia,Belle arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma e per la provincia di Rieti, Via Cavalletti, 2 – Roma

Giovedì 26 maggio – Istituto Svedese – Via Omero, 14 – Roma

Venerdì 27 maggio – Accademia di Danimarca – Via Omero, 18 – Roma

Comunicazione

Programma

“IL GIOVANE PRINCIPE VA IN SCENA”: mostra e docufilm a 80 anni dalla scoperta della sepoltura alle Arene Candide

A ottant’anni dal ritrovamento della celebre sepoltura del Giovane Principe, si celebra l’anniversario con l’inaugurazione di una mostra, visite guidate alla Caverna delle Arene Candide, alle sale del Museo e attività didattiche.

“IL GIOVANE PRINCIPE VA IN SCENA”
La scoperta della sepoltura di un cacciatore paleolitico nella Caverna delle Arene Candide (1942-2022)

Venerdì 29 aprile alle ore 15.30 verrà inaugurato, al Teatro Aycardi a Finalborgo, una mostra che presenta al pubblico, per la prima volta, una selezione delle fotografie scattate dalla Leica di Virginia Chiappella durante le giornate di scavo che portarono alla scoperta della sepoltura del Giovane Principe.
I concitati momenti del rinvenimento sono descritti dalle parole di Luigi Bernabò Brea, primo Soprintendente alle Antichità della Liguria e direttore delle campagne di ricerca, dalle annotazioni giornaliere sul diario di scavo di Luigi Cardini e dalle personali considerazioni di Virginia Chiappella.
In particolare, nell’ambito della mostra, sarà possibile assistere alla proiezione del docufilm, patrocinato anche dall’ IIPP, incentrato sugli ultimi attimi di vita del Giovane Principe e sui momenti salienti della sua scoperta.
L’esposizione, integrata alla visita delle sale del Museo e alla Caverna delle Arene Candide, offre l’occasione di approfondire interessanti temi legati alla ritualità, alla vita quotidiana, alla sussistenza e alla cultura materiale preistorica.
La mostra è visitabile gratuitamente presso il Teatro Aycardi a Finalborgo, fino al 18 settembre. In occasione del Salone dell’Agroalimentare Ligure a Finalborgo, l’esposizione sarà aperta al pubblico venerdì 29 aprile, dalle 15.30 alle 18.00, sabato 30 aprile e domenica 1 maggio dalle 10.00 alle 18.00. Durante il mese di maggio, si potrà accedere tutti i weekend, sabato dalle 15.00 alle 18.00 e domenica dalle 10.00 alle 13.00.

INVITO all’inaugurazione della mostra

Ulteriori informazioni

Presentazione del volume: Villa del Foro – Un emporio ligure tra Etruschi e Celti

Condividiamo l’invito alla presentazione del nuovo volume Villa del Foro – Un emporio ligure tra Etruschi e Celti a cura di Marica Venturino e Marina Giaretti.
L’evento si terrà venerdì 1 aprile dalle ore 17:00 presso la sala conferenze di Palazzo del Monferrato ad Alessandria.

Clicca QUI per scaricare la locandina della presentazione.