Presentazione del volume “Sulle tracce di un evoluzionista: le cose di Giovanni Canestrini”

Si segnala l’evento in programma per martedì 18 aprile, ore 16.00, presso l‘aula Magna del complesso Vallisneri (Padova), in occasione del quale verrà presentato il volume Sulle tracce di un evoluzionista: le “cose” di Giovanni Canestrini.
Parteciperanno Mauro Mandrioli e le curatrici del volume, Elena Canadelli e Elisa Dalla Longa.

ESHE 2023 Abstract Submission Open

The 13th annual ESHE (European Society for the Study of Human Evolution) meeting will be held in person in Aarhus, Denmark, from September 21st to 23rd of September 2023.

Abstract submission is open and will close at Midnight (PST) on Friday, 12th of May.

Please make sure to register first and to follow the guidelines listed on the abstracts pageWe strongly recommend registering and paying the conference fees at least one week before abstract submission. Accepted presenters will be notified in June. As always, the conference will feature Podium, Pecha Kucha and Poster Presentations.

For more information about the conference and to stay updated, please visit the meetings page.

Riapertura Museo Nazionale del Paleolitico di Isernia

Si comunica la riapertura del Museo nazionale del Paleolitico di Isernia a conclusione dei lavori di riallestimento.

Venerdì 14 aprile 2023, ore 16.30
Via Ramiera Vecchia – Isernia

La cerimonia inaugurale sarà presenziata dal Direttore Generale Musei Prof. Massimo Osanna, con interventi a cura del Direttore del Museo dott.ssa Annarosa Di Nucci, del Responsabile del progetto di allestimento arch. Pierangelo Izzo e del Prof. Carlo Peretto dell’Università degli Studi di Ferrara.

Riaperti il Parco Archeo Natura e il Museo delle Palafitte di Fiavé

Da aprile a giugno la rassegna “Primavera in palafitta”

È iniziata a Fiavé la nuova stagione del Parco Archeo Natura – con l’area archeologica inclusa nel Patrimonio Mondiale UNESCO – e del Museo delle Palafitte, che riapre dopo i recenti lavori di manutenzione straordinaria. Parco e museo sono visitabili nei giorni di sabato, domenica, lunedì e festivi dalle ore 13 alle 18 fino al 19 giugno e dal 24 giugno tutti i giorni dalle 10 alle 19. L’esperienza di visita sarà arricchita dalla rassegna “Primavera in palafitta” proposta da aprile a giugno dai Servizi Educativi dell’Ufficio beni archeologici. Visite guidate partecipate, laboratori, archeologia dimostrativa e attività per famiglie coinvolgeranno il pubblico in un avvincente viaggio nella preistoria sulle tracce dei nostri antenati che abitavano nelle palafitte nell’età del Bronzo. Il prossimo appuntamento è lunedì 10 aprile alle ore 14 al Museo delle Palafitte con “L’officina della lana cotta”, un laboratorio per famiglie alla scoperta della lana e dei suoi molteplici utilizzi. Sempre lunedì alle ore 16.30 il Parco Archeo Natura propone “Un giorno in palafitta”, una visita guidata partecipata per esplorare il parco in compagnia di un’archeologa.

Per comunicato stampa e immagini clicca qui.

Ad Antropologia, incontro per una storia naturale dell’umanità

Il Sistema Museale di Ateneo e il Dipartimento di Biologia dell’Università di Firenze in collaborazione con l’Associazione Antropologica Italiana e la Società di Antropologia e Etnologia insieme per la presentazione del nuovo Manuale di Antropologia a cura di Luca Sineo e Jacopo Moggi Cecchi (UTET).

Martedì 18 aprile, ore 16.30
Palazzo Nonfinito, via del Proconsolo, 12 Firenze
Aula 1 – piano terra. Ingresso gratuito

Programma del pomeriggio

16.30 Comunicare l’evoluzione Umana, Luca Sineo, Università di Palermo e Jacopo Moggi Cecchi, Università di Firenze
16.45 L’evoluzione degli Ominidi: Una storia di 6 milioni di anni, Alessandro Riga, Università di Firenze
17.00 Uomini del tempo di mezzo. I nostri antenati del pleistocene Medio, Fabio Di Vincenzo,Sistema Museale di Ateneo
17.15 La memoria delle ossa: La paleogenetica delle specie umane fossili, David Caramelli, Università di Firenze
17.30 La storia genetica della nostra specie: origine e migrazioni di Homo sapiens, Martina Lari, Università di Firenze
17.45 La ricostruzione di biografie individuali da resti scheletrici: le analisi molecolari, Stefania Vai, Università di Firenze
18.00 Le metodologie antropologiche applicate alle indagini forensi, Elena Pilli, Università di Firenze

Per ulteriori informazioni consultare la pagina dedicata.

Summer school: Analisi sui Materiali per l’ARCHeologia e i beni culturali – AMARCH2023

Le tecniche di indagine basate sugli isotopi stabili e instabili sono al centro della quinta edizione della Scuola: Analisi sui Materiali per l’Archeologia e i Beni Culturali.
La summerschool si terrà online dal 30 maggio 2023 al 1 giugno 2023 – Orario di inizio 14:00

Una delle questioni centrali della ricerca archeologica riguarda la provenienza delle materie prime, che può essere efficacemente affrontata proprio dalla misura dei rapporti di concentrazione di determinate specie isotopiche, quale ad esempio il piombo nel caso delle materie prime di interesse per la metallurgia estrattiva. Altri campi che hanno ricevuto un notevole impulso dalle tecniche isotopiche sono quelli legati a ambiente, clima e fauna per le ricostruzioni contestuali; dieta, mobilità e aspetti culturali in popolazioni del passato.

La Scuola è organizzata dal Laboratorio Bagolini di Archeologia, Archeometria e Fotografia del Dipartimento di Lettere e Filosofia, dal Laboratorio Beni Culturali del Dipartimento di Ingegneria Industriale e dal Laboratorio di Struttura e Dinamica dei Sistemi Complessi del Dipartimento di Fisica dell’Università di Trento.

Per ulteriori informazioni visitare la pagina dedicata: AMARCH-2023 

Prima Europa. La Protostoria del Polesine – 443° A.A. dell’Accademia dei Concordi di Rovigo

Si comunica che il giorno sabato 18 marzo 2023, ore 10.30, in occasione dell’inaugurazione del 443° A.A. dell’Accademia dei Concordi di Rovigo, verranno presentati i risultati preliminari delle ricerche svolte nel 2022 nell’ambito del progetto “Prima Europa. La Protostoria del Polesine”, finanziato dalla Fondazione CARIPARO e coordinato dalla Soprintendenza ABAP per le Province di Verona, Rovigo e Vicenza.

L’intervento sarà tenuto da Vincenzo Tiné – sotto l’egida del quale il progetto è partito -, Andrea Cardarelli e Paolo Bellintani per Frattesine e Campestrin di Grignano Polesine, infine Paola Salzani ed Michele Cupitò per Villamarzana.

Invito e Locandina

Rischi e Risorse – L’IIPP a tourismA 2023

RISCHI E RISORSE
La risposta delle comunità preistoriche alle sfide ambientali

Workshop a cura di IIPP Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria
Coordinamento Maria Bernabò Brea, Mauro Cremaschi, Lucia Angeli

Venerdì 24 marzo
Sala Onice ore 14:00 – 18:00
Palazzo dei Congressi – Piazza Adua, 1 – Firenze

14:00 – Saluti introduttivi Monica Miari presidente IIPP
14:25 – Giovanni Zanchetta Dipartimento Scienze della Terra – Università di Pisa: «Uomo e ambiente: tra clima e Antropocene»
14:50 – Marina Gallinaro Dipartimento Scienze dell’Antichità – Sapienza Università di Roma: «Arte Paesaggio Clima. Gli ultimi 10.000 anni negli archivi visivi del Sahara»
15:15 – Carmine Collina Museo Civico Biagio Greco, Mondragone (CE)/MIM, Domenico Lo Vetro SAGAS – Università di Firenze / Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria: «Ambienti e culture in transizione nel Mediterraneo occidentale: ultimi cacciatori-raccoglitori e primi agricoltori in Italia meridionale e Sicilia tra IX e VI millennio a.C.»
15.40 Pausa
16:30 – Italo M. Muntoni SABAP per le province di Barletta, Andria, Trani e Foggia, Girolamo Fiorentino Dipartimento Beni Culturali – Università del Salento: «Adattamento e resilienza delle comunità neolitiche di agricoltori ed allevatori in Puglia fra VI e V millennio a.C.​»
16:55 – Roberto Maggi già Soprintendenza Archeologica della Liguria / LASA Laboratorio di Archeologia e Storia Ambientale – Università di Genova: «Costruire il paesaggio col fuoco. Il caso di Prato Mollo (Ge)»
17:20 Elisabetta Mottes, Franco Nicolis Soprintendenza per i Beni culturali -Provincia autonoma di Trento: «Mobilità, adattamento, nuove risorse. Archeologia dei paesaggi pastorali di alta quota dell’età del Bronzo in Trentino»
17:45  Conclusioni

Link all’evento Facebook

Archaeology and Remote Sensing in the Maya lowlands of Mexico

Il giorno 13 dicembre dalle 17-19 nell‘aula Odeion della Facoltà di Lettere e Filosofia, Arianna Campiani ha organizzato due conferenze su temi di archeologia mesoamericana.

Il primo intervento sarà tenuto dalla prof.ssa Verónica A. Vázquez López (Tulane University), con il titolo:“Middle Preclassic communities in Aguada Fenix and the Middle Usumacinta region”.

Il secondo sarà a carico del prof. Felix A. Kupprat (Universidad Nacional Autónoma de México), con il titolo “Archaeology and Remote Sensing in the Mexican Rain Forest: Defining a Maya Megalopolis”.

Gli eventi saranno in modalità mista, con il seguente link di zoom per partecipare in maniera virtuale:

 

13 Dicembre 2022, ore 17-19
Università di Roma La Sapienza,
Facoltà di Lettere e Filosofia,
Aula ODEION (piano terra-Gipsoteca),

Modalità mista:
Join Zoom Meeting
https://uniroma1.zoom.us/j/95243663714?pwd=ZHlsYlFudXZLNW82N1F3WVNERWZVUT09
Meeting ID: 952 4366 3714
Passcode: 011074
Coordinamento scientifico: Arianna Campiani
Informazioni: arianna.campiani@uniroma1.it

Scarica qui il programma e la descrizione degli interventi