Chiusura estiva

La BIBLIOTECA e gli uffici dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria rimarranno chiusi al pubblico dal 10 al 26 agosto

Riunione Scientifica IIPP in Liguria – programma e iscrizione

Ecco il programma della LIII Riunione Scientifica IIPP Preistoria e Protostoria della Liguria
che si svolgerà a Genova dal 16 al 19 ottobre 2018.
PROGRAMMA
In allegato anche la scheda d’iscrizione da compilare e spedire a riunsc2018@gmail.com entro il 30 settembre 2018 per beneficiare della quota ridotta (secondo le modalità indicate nella scheda stessa).
Tutti coloro che intendono partecipare alla Riunione Scientifica 2018, compresi i membri del Comitato Scientifico e gli autori degli interventi e dei poster, sono tenuti ad iscriversi e a pagare una quota di iscrizione
Versione in PDF compilabile (è richiesta una versione recente di Acrobat): LIII RS_Liguria_scheda iscrizione
Versione in PDF statico: LIII RS_Liguria_scheda iscrizione statica

A breve verranno pubblicate anche le informazioni di carattere logistico e le caratteristiche richieste per i poster

SECONDA BORSA DI STUDIO 2018

BANDO PER UNA SECONDA BORSA DI STUDIO SUL PROGETTO
finanziato dalla Fondazione CR Firenze
Percorsi didattici sull’arte preistorica italiana nell’Archivio fotografico IIPP

Nel 2018 ricorre il trentennale dalla scomparsa di Paolo Graziosi, fondatore e primo presidente dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria. Per celebrare la memoria di questo insigne studioso, l’Istituto ha deciso di dedicare le attività per l’anno 2018 al proprio fondatore e al suo più significativo ambito di studi: l’arte preistorica italiana. A tal fine ha in corso la realizzazione del progetto Percorsi didattici sull’arte preistorica italiana nell’Archivio fotografico IIPP in collaborazione con la Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze.
Pertanto bandisce una borsa di studio dell’importo di 3.600,00 € della durata di sei mesi a partire da settembre 2018. La borsa è rivolta a un/una giovane laureato/a in possesso del titolo di laurea magistrale (DM 509/1999 e DM 270/2004) o laurea quadriennale ai sensi degli ordinamenti previgenti il DM 509/1999 di indirizzo preistorico/antropologico, di età non superiore a 35 anni (anche compiuti) e che non abbia al momento dell’attivazione e durante tutto lo svolgimento della borsa altri rapporti lavorativi a carattere subordinato.
La borsa di studio dovrà svolgersi presso la sede operativa dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria, in Via della Pergola, 65 – Firenze; sebbene non sia richiesta una presenza quotidiana sarà necessario garantire la disponibilità in sede nelle fasi iniziali per la consultazione dell’archivio fotografico, per gli incontri con i responsabili del progetto e successivamente per i laboratori didattici con le scuole, che si svolgeranno fra dicembre 2018 e febbraio 2019. Non sono previste facilitazioni logistiche per il/la borsista.
La borsa è destinata alla realizzazione del progetto Percorsi didattici sull’arte preistorica italiana nell’Archivio fotografico IIPP e prevede indicativamente:
– rassegna accurata sulle esperienze di attività didattiche dedicate all’arte preistorica, effettuate sia in Italia che all’estero, con schedatura e/o individuazione descrittiva delle diverse tipologie di attività effettuate e raccolta bibliografica sull’argomento (mesi 1-4);
– elaborazione di almeno due laboratori didattici sull’arte preistorica, sulla base della documentazione fotografica dell’archivio IIPP; i laboratori dovranno essere destinati uno alle scuole primarie, l’altro alle scuole secondarie e avere la caratteristica di essere replicabili in autonomia con i materiali che saranno messi a disposizione sul sito dell’IIPP (mese 4);
– svolgimento due giorni alla settimana da dicembre a fine febbraio, presso la sede operativa dell’IIPP, dei laboratori elaborati (mesi 4-6);
– il lavoro frutto dell’attività svolta nell’ambito della borsa di studio confluirà in un piccolo volume disponibile solo in formato PDF (ma dotato di ISBN), da elaborare d’intesa con il referente del progetto (mesi 5-6).
I criteri di valutazione si baseranno sul curriculum formativo e sulle esperienze già maturate dal candidato negli specifici settori di intervento indicati per la borsa, con particolare attenzione alle competenze nel campo della didattica e dell’arte preistorica. Si richiede di indicare il livello di conoscenza di lingue straniere.
Le domande di ammissione dovranno essere in PDF, complete di curriculum, auto-dichiarazione da cui risulti il possesso dei requisiti richiesti e l’autorizzazione al trattamento dei dati personali ai fini dell’espletamento del concorso, e dovranno pervenire all’indirizzo e-mail della segreteria dell’IIPP (segreteria@iipp.it) entro e non oltre il 3 agosto 2018.
Le domande saranno valutate da una commissione interna dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria. La Commissione, con giudizio insindacabile, redigerà una graduatoria indicando i primi tre classificati.
La graduatoria verrà pubblicata sul sito e al vincitore verrà inviata comunicazione per e-mail.

IL PRESIDENTE
Monica Miari

Con preghiera di diffusione

5 x mille all’IIPP

5xmille2012

Anche per il 2018 è possibile destinare il 5×1000 della dichiarazione dei redditi per sostenere l’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria apponendo la firma nell’apposito riquadro in alto a destra sui modelli di dichiarazione “finanziamento della ricerca scientifica e delle università” e indicando nello spazio sottostante il Codice Fiscale dell’Istituto 01322310481

Scienze per la Preistoria: i progetti finanziati

Tenendo conto delle richieste pervenute e dei fondi disponibili verranno finanziati i primi cinque progetti classificati in base al punteggio assegnato dal Consiglio Direttivo IIPP, secondo i criteri di multidisciplinarità degli studi in corso, utilizzo di metodi innovativi, cooperazione a livello internazionale, potenzialità scientifica del sito indagato, utilità generale del risultato atteso per la disciplina, disponibilità o meno di altre risorse.

1 – Progetto Fondo Paviani, proposto da Michele Cupitò, punteggio 172, contributo 5.000 €
2 – Progetto Arene Candide, proposto da Roberto Maggi, punteggio 166, contributo 5.000 €
3 – Analisi tracceologica delle ambre protostoriche di Campestrin, proposto da Ursula Thun Hohenstein, punteggio 163, contributo 5.000 €
4 – Analisi C14 su resti umani, analisi chimiche dei residui organici di resti fittili della necropoli campaniforme di Nogarole (VR), proposto da Paola Salzani, punteggio 161, contributo 5.000 €
5 – I primi agricoltori del medio Adriatico: indagini nel sito neolitico antico di Portonovo Rosso Fontanaccia (AN) – tracce d’uso e datazioni, proposto da Cecilia Conati Barbaro, punteggio 160, contributo 4.000 €

Sono risultati idonei ma non finanziabili
6 – UtiNAM – Utilizzo dei recipienti ceramici nel Neolitico Antico e Medio della Sardegna: evoluzione tecno-tipologica e destinazioni funzionali tra VI e V millennio cal BC, proposto da Laura Fanti, punteggio 155
7 – Contesti preistorici e protostorici dalle recenti indagini Linea Alta velocità Napoli-Bari, Variante alla Tratta Napoli-Cancello, proposto da Paola Aurino, punteggio 155
8 – Datazioni radiometriche e analisi della dieta sui resti scheletrici dalle necropoli dell’età del Bronzo di Sant’Eurosia (PR) e Scalvinetto di Fondo Paviani (VR), proposto da Claudio Cavazzuti, punteggio 150
9 – La produzione del sale nell’età del Bronzo: un caso di studio nella Pianura Pontina, proposto da Clarissa Belardelli, punteggio 150

La fine del Neolitico nell’Italia nord-orientale

MILLENNI n. 15: La fine del Neolitico nell’Italia nord-orientale Il n. 15 della Collana “Millenni. Studi di Archeologia preistorica” del Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria ospita la monografia di Paola Visentini “La fine del Neolitico nell’Italia nord-oreintale. Insediamenti e produzioni tra V e IV millennio a.C.”. Sono trattate le fasi recenti del Neolitico VBQ … Leggi tutto

Alessandro Guidi presidente commissione UISPP

Nel mese di giugno 2018, nel corso del recente congresso internazionale dell’UISPP di Parigi, il professore Alessandro Guidi è stato nominato presidente della commissione scientifica che si occupa di storia dell’archeologia. L’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria esprime le più vive congratulazioni per l’importante incarico e trasmette il suo invito a chi organizza convegni e/o … Leggi tutto