36° colloquio internazionale AFEAF

AFEAF Vérone couvertureSono usciti gli Atti del 36° colloquio internazionale dell’AFEAF, Association Française pour l’Etude de l’Âge du Fer, che si è tenuto in Italia, a Verona dal 17 al 20 maggio 2012, sul tema « Les Celtes et le Nord de l’Italie : Premier et Second Âges du fer » / « I Celti e l’Italia del Nord : Prima e Seconda Età del ferro ».

Gli Atti sono stati pubblicati nel 36e supplément de la Revue Archéologique de l’Est (Université de Dijon, France).

AFEAF Vérone -bon de commande

Metallurghi si nasce o si diventa? – II edizione

Volantino_workshop_2014 (2)Sabato 27 e domenica 28 settembre il Parco archeologico e Museo all’aperto della Terramara di Montale propone a operatori museali, archeologi, studenti, appassionati e curiosi un workshop dedicato all’apprendimento delle tecniche utilizzate dai metallurghi dell’età del bronzo per produrre utensili, armi e ornamenti.
Il programma prevede due giornate di apprendimento e sperimentazione al termine delle quali verrà consegnato un attestato a tutti i partecipanti.
Il workshop è rivolto a un numero massimo di 16 partecipanti.
Si accettano iscrizioni fino al 6 settembre 2014.

Per informazioni: www.parcomontale.itiltredispade@gmail.com
Workshop II edizione info e programma-1
Modulo iscrizione II edizione

Klaus Schmidt (1953-2014)

E’ con grande tristezza che dobbiamo annunciare la morte improvvisa di Klaus Schmidt, avvenuta Domenica 20 luglio 2014. La sua scomparsa arriva del tutto inaspettata e lascia un grande senso di perdita sotto ogni aspetto. Il prof. Schmidt era responsabile di vari progetti dell’Istituto Archeologico Germanico, a cominciare dallo scavo del fondamentale sito Neolitico preceramico di Gobekli Tepe, sud-est della Turchia, in corso da vent’anni; nonché del sito Calcolitico e del Bronzo Antico di Aqaba, Giordania. I nostri pensieri in questo momento sono per la moglie, Cigdem, alla quale esprimiamo le nostre sincere condoglianze.
Klaus non potrà inaugurare l’apertura al pubblico di Gobekli Tepe, a cui stava dedicandosi oltre allo scavo, realizzata con una grande operazione attivata dall’investimento di quattro milioni di Euro, in gran parte ottenuti da sponsor.
Il suo scritto più noto, concernente gli scavi di Gobekli Tepe, è stato tradotto in italiano col titolo Costruirono i primi Templi, Edizioni Oltre.
Roberto Maggi

L’Art des objets de la Préhistoire

art-des-objets-de-la-prehistoire
Autore: Patrick Paillet
Editore: Errance éditions, Arles, 2014
ISBN: 978-2-87772-571-2
175 pagine, 39 €

Il volume si propone come uno strumento di riflessione sull’arte mobiliare, privo di classificazioni tecnologiche o tipologiche, ma ricco di commenti, riflessioni, richiami storici e prospettive originali su oggetti d’arte, corredato da un ricco e ben curato catalogo di immagini.

Il lavoro analizza, nello specifico, i materiali provenienti dal livello Maddaleniano dei primi scavi svolti dal marchese Paul de Vibraye, pioniere dell’archeologia preistorica del XIX secolo, nel riparo di Laugerie-Basse in Dordogna, soffermandosi dettagliatamente proprio sulla figura del de Vibraye e sulla sua prestigiosa collezione.

L’approccio ragionato sui contesti, sui materiali e sulla storia della scienze antropologiche e preistoriche fanno di questo lavoro un originale strumento per “svelare il lato nascosto delle opere d’arte della collezione de Vibraye”.

MAF – Incontri al Museo 2014-2015

E’ uscito il programma del nuovo ciclo di conferenze ed eventi che si terranno
al Museo Archeologico Nazionale di Firenze tra Settembre 2015 e Maggio 2015
di giovedì, alle ore 17,00

depli interno