Rivista di Scienze Preistoriche LXVIII – 2018 – anche in digitale

E’ uscito il volume LXVIII, 2018, della Rivista di Scienze Preistoriche
Volume di 482 pp., ill. in B/N INDICE RSP 2018
COPERTINA
Il volume è in corso di spedizione ai soci in regola con la quota associativa, che non lo hanno già ritirato nel corso dell’Assemblea dell’8 maggio scorso
* Coloro che non sono Soci IIPP possono rivolgersi al nostro distributore Casalini libri, 50014 Fiesole (FI), Italy, Tel. ++39 055 50 18 1, Fax ++39 055 50 18 201, e-mail: gen@casalini.it
Versione digitale acquistabile su TORROSSA

IIPP e Museo Archeologico di Firenze per le Giornate Europee del Patrimonio


In occasione delle Giornate Europee del Patrimonio il Museo Archeologico Nazionale di Firenze sarà straordinariamente aperto anche in orario serale, con biglietto simbolico a 1 euro.

Sabato 21 settembre 2019
Apertura straordinaria 20.00 – 23.00, ultimo ingresso 22.15.

Ore 20.15 e 21.30 Performance “Il Sarcofago delle Amazzoni. La suggestione del mito, il racconto di un’antica storia che si rinnova nella vita e nell’arte.”
L’incontro esplorerà tra letture, immagini, filmati e musica, l’archeologia, l’iconografia, la suggestione narrativa ed emotiva del mito di Achille e Pentesilea.

Ore 20.15 e 21.30 Visite guidate in italiano e inglese “Intagliare come in Antico. Alla scoperta di gemme e cammei rinascimentali della collezione del museo”.
La visita guidata alla preziosa Collezione di antiche gemme e cammei evidenzierà i temi ritratti, i materiali, le maestrie tecniche e i restauri d’autore rinascimentali.

Dalle ore 20.00 alle 22.30, nella Sala Conferenze del Museo ci sarà la proiezione del video “Segni dalla Preistoria. Arte rupestre italiana nell’Archivio dell’Istituto Italiano di Preistoria e Protostoria”. Un viaggio virtuale all’interno di luoghi di straordinaria bellezza, che conservano le tracce della più antica arte dell’uomo, raccontate attraverso le parole di Paolo Graziosi, fondatore e presidente dell’Istituto, e le testimonianze dei suoi più importanti scavi e ricerche in Italia. Un percorso nell’arte preistorica italiana che rende accessibile un patrimonio straordinario di immagini spesso situate in grotte non visitabili: dalle incisioni dei cacciatori raccoglitori del Paleolitico di Papasidero (Calabria) e Levanzo (Sicilia), attraverso le pitture neolitiche di Levanzo e Porto Badisco (Puglia), fino alle incisioni della tarda Preistoria in Valcamonica (Lombardia).

Per maggiori informazioni vai al sito del Polo Museale della Toscana

Deducibilità totale delle erogazioni liberali in favore dell’IIPP

La Gazzetta Ufficiale di sabato 14 settembre 2019 ha pubblicato il DECRETO DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI 8 luglio 2019 (Individuazione delle fondazioni e associazioni aventi per oggetto statutario lo svolgimento o la promozione di attivita’ di ricerca scientifica alle quali si rendono applicabili le disposizioni recate dall’art. 1, comma 353, della legge 23 dicembre 2005, n 266.
Tra gli enti per cui è confermata la deducibilità totale delle erogazioni liberali e dei contributi c’è anche l’IIPP al n. 251.

Scarica la Gazzetta Ufficiale con il testo completo del decreto

XXXI Agosto Archeologico – Presentazione del volume “Preistoria e Protostoria del Caput Adriae”

L’Agosto Archeologico, nato nel 1988 con lo scopo di rivitalizzare l’attenzione verso la ricerca archeologica in Carnia, è costituito da una serie di conferenze e/o visite guidate, che si tengono nei centri della Carnia in cui sono stati fatti importanti ritrovamenti o che, semplicemente, sono interessati all’archeologia.

Sabato 07 settembre alle ore 18.00 a Tolmezzo nella Saletta Multimediale di Palazzo Frisacco, Via del Din 7, Susi Corazza e Giulio Simeoni – Università degli Studi di Udine presenteranno il volume “Preistoria e Protostoria del Caput Adriae“, a cura di Elisabetta Borgna, Paola Cassola Guida e Susi Corazza.

Vedi il PROGRAMMA COMPLETO delle iniziative

 

Congresso INQUA 2023

Siamo lieti di segnalare che l’Italia ha ottenuto l’organizzazione del prossimo Congresso INQUA nel 2023, che si terrà all’interno del campus dell’Università La Sapienza.
INQUA non è solo un congresso a cadenza quadriennale, ma soprattutto una organizzazione internazionale per che si dedica alla ricerca sul Quaternario (www.inqua.org) e per affiliarsi ad essa è possibile registrarsi come membri di una (o più) delle commissioni in cui INQUA è suddivisa.
INQUA è ha identificato 5 commissioni, dedicate ad altrettanti temi della ricerca quaternaristica (https://www.inqua.org/commissions):
– Coastal and Marine Processes
– Human and Biosphere
– Palaeoclimates
– Stratigraphy and Chronology
– Terrestrial Processes, Deposits and History
Una volta registrati come membri di una commissione, riceverete aggiornamenti sulle attività che verranno svolte, i meeting e avrete la possibilità di partecipare al dibattito all’interno della vostra comunità di riferimento. È importante registrarsi perchè con le nuove regole europee per la privacy nessuno vi potrà contattare singolarmente per chiedervi di aderire a una commissione.

Leggi tutto