La Préhistoire au présent

Da oggi disponibile in biblioteca il volume “La Préhistoire au présent” (Sophie A. de Beaune, Rémi Labruss) CNRS Editions, Paris 2021.  pp.368;  EAN: 9782271136411

“La question des origines s’est toujours posée à l’humanité. Longtemps, ce passé nébuleux a fait l’objet de constructions plus proches des mythes et légendes que d’une quelconque histoire de l’homme. C’est au XIXe siècle que le mot « préhistoire » est entré dans le langage courant. Pour autant, les horizons qu’il évoque ne sont pas les mêmes selon qu’on est adulte ou enfant, spécialiste ou néophyte. Des désirs différents y résonnent. Ils contribuent à donner toute sa richesse et sa complexité à l’idée de préhistoire aujourd’hui.
La préhistoire des préhistoriens est très concrète, forgée à partir d’indices matériels qu’ils réunissent à la manière de détectives. Malgré l’absence de documents écrits, cette très longue durée est mieux comprise grâce aux techniques fines de fouille, aux progrès des datations et de l’analyse des vestiges. Anthropologues, philosophes, psychanalystes et historiens portent sur la préhistoire un œil plus distancié. Artistes et écrivains y voient un monde perdu, un âge d’or, à moins qu’elle ne soit pour eux le miroir déformant de notre propre société. Autant de visions qui se nourrissent mutuellement.

Ont collaboré à cet ouvrage préhistoriens, historiens, philosophes, anthropologues, psychanalystes, spécialistes d’histoire de l’art et de littérature, mais aussi des médiateurs, des artistes et des écrivains comme Renaud Ego, Maylis de Kerangal, Zad Moultaka et Jean-Loup Trassard, qui ont accepté de raconter leur rencontre avec la préhistoire.”

The Prehistory Of The Sudan

Garcea, E.A.A. The Prehistory Of The Sudan. Springer Nature, 2020.

Questo volume copre un lungo arco temporale a partire dai primi ominini (Homo erectus, Homo heidelbergensis) e dai più antichi sapiens che hanno occupato il Sudan. Prosegue con un’analisi degli ultimi orizzonti culturali dei cacciatori-pescatori-raccoglitori, stanziati lungo le valli del Nilo e dei suoi affluenti, e delle popolazioni di agricoltori e di pastori che hanno convertito la propria economia di sussistenza allo sfruttamento di piante e animali domestici locali o importati dal Vicino Oriente. Un’analisi critica dei presupposti dell’ascesa del regno di Kerma e del ruolo del Sudan nella formazione dell’Egitto faraonico e di Axum in Etiopia conclude il volume.

Leggi tutto

Novità in Biblioteca – Malta: le costruzioni preistoriche

Malta le costruzioni preistoriche – un archeologo racconta
Autore: Monica Piancastelli
Pagine: 94
Editore: Polaris
Collana: Archæo
EAN: 9788860592095

L’arcipelago maltese, distante solo 90 km dalla Sicilia, vanta una ricchezza archeologica di ineestimabile bellezza e importanza. In particolare risulta straordinario il patrimonio preistorico rappresentato dal fenomeno del megalitismo, ovvero dagli edifici costruiti circa 6000 anni fa con pietra pesanti diverse tonnellate, molto prima dell’edificazione delle grandi piramide egizie, di Stonehenge e del Palazzo di Cnosso. Su queste isole vissero genti per le quali il significato intrinseco delle opere architettoniche edificate sul suolo era in relazione con quello delle strutture sotterranee adibite a sepolcri e a luoghi per officiare speciali cerimonie. Un’archeologa di oggi dà voce a Luigi Maria Ugolini, un archeologo romagnolo, tra i primi ricercatori negli anni ’30 del secolo scorso a diffondere e a rendere noto in Italia il megalitismo maltese in un suo importante volume. Tra passato e presente, egli guiderà i lettori alla scoperta di queste piccole grandi isole.

Novità in Biblioteca – Il Viaggio della Grande Dea Madre

Il Viaggio della Grande Dea Madre
Testo di Monica Piancastelli, Illustrazioni di Rita Ravaioli
Illustrato a colori
ISBN 9788896328767

“In questo libro si narra un viaggio. Un cammino, tra parole e immagini al quale sono invitati bambine, bambini e adulti. Il viaggio del primo grande mito nella storia della cultura del genere Homo: la Grande Dea Madre”

La Grotta dei Cervi a Porto Badisco


La Grotta dei Cervi a Porto Badisco – Millenni n. 19
La collana “Millenni. Studi di Archeologia preistorica” del Museo e Istituto Fiorentino di Preistoria ospita il lavoro di Ida Tiberi “La Grotta dei Cervi a Porto Badisco. Un santuario per le genti del Mediterraneo. (Scavi Lo Porto 1970-71)”. L’autrice ha proceduto al riordino della documentazione degli scavi Lo Porto e ha recuperato, partendo dal materiale, ogni informazione utile alla ricostruzione dei diversi contesti attraverso una capillare catalogazione. Le produzioni ceramiche sono prese come indicatore per valutare i contatti tra l’area salentina e altre zone del Mediterraneo.

Novità in biblioteca – “Il tempo dei nuraghi”

IL TEMPO DEI NURAGHI. La Sardegna dal XVIII all’VIII secolo a.C.
a cura di Tatiana Cossu, Mauro Perra, Alessandro Usai

456 pp., 516 illustrazioni a colori
28 autori, 76 contributi
Dimensioni: cm 25×32
Prezzo di copertina: € 79
ISBN: 978-88-6202-366-5

Il contesto quotidiano, paesaggistico, economico e cultuale dei nuragici, analizzato e raccontato attraverso le più aggiornate indagini di settore, le fotografie di reperti e monumenti e soprattutto l’ausilio di grandi tavole illustrate.
Un volume in cui prende vita un mondo straordinario che mostra la grandezza di una civiltà mediterranea in gran parte sconosciuta, descritta non solo attraverso il coro multidisciplinare dei contributi di 28 studiosi, ma resa viva dalle grandi tavole che ricostruiscono la società, il lavoro, gli scambi, le tecnologie e le modalità costruttive delle torri: i nuraghi, le più imponenti costruzioni del Mediterraneo occidentale nel secondo millennio a.C.