XVI Incontro di Studi Preistoria e Protostoria in Etruria – PPE

È ancora possibile inviare le proposte di contributo per il XVI Incontro di Studi di Preistoria e Protostoria in Etruria dedicato all’ Archeologia del fuoco – La vita, la morte, i culti: una presenza costante. Il termine è fissato al 31 maggio: la documentazione dovrà essere inoltrata ai seguenti indirizzi:

metta.christian@gmail.com,

veronica.gallo90@gmail.com

e in copia a nuccianegroni@gmail.com.

Si ricorda che, per quanto concerne il tema monografico, saranno prese in considerazione proposte di contributo riguardanti non solo l’Etruria, ma anche tutto il bacino europeo e mediterraneo.

Il convegno verrà regolarmente effettuato il 9-10-11 settembre 2022 e nelle sedi fisiche di Valentano (VT) e Saturnia (GR).

Scarica QUI la I circolare

Scarica QUI la scheda di iscrizione senza intervento

Scarica QUI la scheda di iscrizione con intervento o poster

Scarica QUI il fac-simile dell’abstract 

XI Incontro Annuale di Preistoria e Protostoria “Spazi domestici nell’età del Bronzo” – PROROGA

Si comunica che la scadenza per presentare proposte di comunicazione è stata prorogata a lunedì 30 maggio 2022 inviando titolo e abstract secondo la I Circolareiappverona2022@gmail.com
XI IAPP – Verona, Museo di Storia Naturale 6-7 ottobre 2022
SPAZI DOMESTICI NELL’ETÀ DEL BRONZO. DALL’INDIVIDUAZIONE ALLA RESTITUZIONE

13° Incontro di studi sul Lazio e la Sabina, 25-26-27 maggio 2022

La Soprintendenza Archeologia, Belle arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma e per la provincia di Rieti ha deciso di riprendere, a sei anni di distanza, l’appuntamento con l’Incontro di Studi sul Lazio e la Sabina.

Il 13° Incontro di Studi sul Lazio e la Sabina, che inaugura la Serie Seconda e che vedrà, come di consueto, la partecipazione non solo dei Funzionari della Soprintendenza e dei loro collaboratori esterni, ma anche di molti studiosi di Università e Istituti di ricerca italiani e stranieri, si svolgerà nei giorni da mercoledì a venerdì 25-27 maggio rispettivamente nella sede della Soprintendenza, presso l’Istituto Svedese e presso l’Accademia di Danimarca.

Come negli appuntamenti precedenti, ci sarà, oltre alle relazioni, una nutrita Sezione poster che verrà divisa in due parti (giovedì e venerdì 26-27 maggio) e che vedrà, in orario pomeridiano, una breve illustrazione di ciascun poster da parte dell’autore.
Mercoledì 25 maggio, in orario pomeridiano, saranno anche presentati gli Indici generali di “Lazio e Sabina”, voll. 1-12 (2001-2015), curati da Giuseppina Ghini e Alessia Palladino.
Il convegno si concluderà venerdì 27 maggio con una visita guidata pomeridiana ai cantieri del Mausoleo dei Plauzi e del Tempio della Tosse a Tivoli (a cura di Zaccaria Mari).

Mercoledì 25 maggio – Soprintendenza Archeologia,Belle arti e Paesaggio per l’area metropolitana di Roma e per la provincia di Rieti, Via Cavalletti, 2 – Roma

Giovedì 26 maggio – Istituto Svedese – Via Omero, 14 – Roma

Venerdì 27 maggio – Accademia di Danimarca – Via Omero, 18 – Roma

Comunicazione

Programma

Virtual Conference for Women Archaeologists and Paleontologists

7-8 mars 2022 sur les plateformes Zoom et Discord. Le thème général de la conférence porte sur l’étude des populations et des environnements du Néogène au Néolithique (pour le jeu de mots combinant les deux disciplines). Plus de quarante chercheuses présenteront leurs travaux à travers trois sessions scientifiques :

– Dynamics of populations and their environments through time and space
– Tracking functional and behavioral responses to environments
– Developing actualistic or experimental frameworks, and accounting for limits and biases in past records

Le 7 mars à 16h (heure française), la journée se terminera par une conférence invitée de la Dr. May Morris, directrice de recherches CNRS en biochimie, membre active de l’association Femmes et Sciences et qui a développé le premier programme de mentorat pour doctorantes en France. Sa conférence portera sur « Quitting the impostor syndrome: Weaving a network of support and confidence through mentoring », et sera suivie d’une discussion.

PROGRAMME

RAW EARTH IN FUNERARY CONTEXT / LA TERRE CRUE EN CONTEXTE FUNÉRAIRE

The international conference “RAW EARTH IN FUNERARY CONTEXT. Formal, typological and technical developments during the Neolithic and the Bronze Age” will be held the 8th and 9th March 2023 in Montpellier – France (info: https://terrecruefun23.sciencesconf.org).
The objective of this conference is to highlight the place of raw earth in the funerary sphere during the Neolithic and the Bronze Age, to understand its formal complexity and the variability of techniques.
The conference will be organized around four broad themes:
– Theme 1: raw earth as architecture, architectural device or furniture element of the burial;
– Theme 2: raw earth in the treatment of the dead;
– Theme 3: technical aspects and technological analysis at different scales of study;
– Theme 4: the economy of the raw earth materials at the scale of the tomb alone or the associated village.
The aim of the meeting is to discuss and compare data from various geographical horizons over a long period. Moreover, beyond the archaeological examples, it seems important to open this conference to ethnological examples.
Submission of proposals: proposals for papers or posters should be submitted to the organizing committee before the May 31 2022 (on the site: https://terrecruefun23.sciencesconf.org).
Contacts: Emilie LEAL (emilie.leal@inrap.fr); Alessandro PEINETTI (alessandro.peinetti2@unibo.it); Bérengère PERELLO (berengere.perello@cnrs.fr); Yaramila TCHEREMISSINOFF (yaramila.tcheremissinoff@inrap.fr); Julia WATTEZ (julia.wattez@inrap.fr).

Call for papers:
English version (EN)
Version française (FR)

IMC2022: Call for papers

IMC2022 (International Mountain Conference) will be held from 11th to 15th September 2022 in Innsbruck, Austria
Focus Sessions:
a) Social strategies and rituality in ancient mountain landscapes
b) Geospatial technologies in mountain archaeology
c) The Importance of Heritage and Archaeology in Mountain Futures

We welcome contributions focusing on:
a) evidences of ancient social strategies and rituality behaviours in mountain landscapes of the world, looking for common and divergent patterns.
b) applications of GIS, spatial analysis, remote sensing and photogrammetric techniques for the study of mountain landscapes
c) case studies where archaeological or heritage data has been used to navigate pressing challenges for mountain communities, with a focus on the Himalayas

IMC is currently the largest conference focusing on a variety of mountain research topics and it follows a unique conference structure (i.e. mix of focus sessions, synthesis workshops and plenary sessions) in order to facilitate interaction among participants from a broad range of disciplines and cross-disciplinary exchange (see session formats here: https://www.imc2022.info/formats/).

If you are interested in participating, please submit your proposal before February 16th by connecting to https://www.imc2022.info/.

These focus sessions have been organised within the activities of the HOME (Human Occupation of Mountain Environment Commission) of UISPP (International Union of Prehistoric and Protohistoric Sciences)

Contacts:
Federica Fontana: federica.fontana@unife.it with Martin Callanan (Callanan@ntnu.no), Xavier Mangado (mangado@ub.edu) and Brian Stewart (bastew@umich.edu)
Francesco Carrer: Francesco.Carrer@newcastle.ac.uk
Hayley Saul: hayley.saul@york.ac.uk

40 anni di Casal de’ Pazzi

CONVEGNO – con il patrocinio IIPP
40 anni di Casal de’ Pazzi: Il sito nel contesto archeo-paleontologico del Pleistocene tra 400.000 e 40.000 anni BP – Conoscenze e nuove prospettive di ricerca
Roma, 30 Marzo – 1 Aprile 2022 (modalità mista)

In occasione della ricorrenza dei quarant’anni dalla scoperta del deposito archeo-paleontologico di Casal de’ Pazzi, dal 30 marzo al 1 aprile 2022  si terrà un convegno di carattere multidisciplinare e internazionale con l’obiettivo di fare il punto della situazione sullo stato dell’arte e sugli sviluppi della ricerca sul Pleistocene euroasiatico. Il convegno, promosso da Roma Culture, in collaborazione con la Soprintendenza Speciale Archeologia Belle Arti e Paesaggio di Roma, costituisce un’occasione per rilanciare gli studi e la valorizzazione del sito museo di Casal de’ Pazzi, della Polledrara di Cecanibbio e non solo.
Il convegno sarà suddiviso in quattro sessioni tematiche:
Sessione 1 – Casal de’ Pazzi a 40 anni dalla scoperta: storia e prospettive di ricerca (su invito)
Sessione 2 – Il mondo al tempo dei Neanderthal: uno sguardo sui siti del Pleistocene euroasiatico
Sessione 3 – Le nuove frontiere della ricerca sul Pleistocene: teorie, metodi e discipline
Sessione 4 – Comunicare il Pleistocene: esperimenti ed innovazione in Italia e nel mondo
Le proposte di contributo (orale o poster) in italiano o inglese dovranno pervenire entro il 15 febbraio 2022 all’indirizzo email 40casaldepazzi@gmail.com.
L’eventuale accettazione dei contributi sarà comunicata entro il 21 febbraio.
Call for Papers ITALIANO
Call for Papers ENGLISH