In memoria del Prof. Arturo Palma di Cesnola

Il prof. Arturo Palma di Cesnola se n’è andato ieri, 9 luglio, lasciando nello sconforto i numerosi colleghi e le diverse generazioni di allievi che hanno trovato in lui, oltre all’insigne studioso, una persona umana e gentile, un vero signore d’altri tempi. Prof. emerito presso il DSFTA, è stato fra i “fondatori” negli anni ’960 dell’allora Facoltà di Scienze Naturali della Università di Siena. E’ stato inoltre a lungo Consigliere dell’IIPP. La sua instancabile attività di ricerca e di studio nel campo del Paleolitico, riconosciuta a livello internazionale, ci lascia, accanto a numerosissimi articoli, alcune monografie tutt’oggi fondamentali per la conoscenza del Paleolitico in Italia. Non meno importante la sua ricerca sul campo, soprattutto in Italia meridionale: si deve a lui la messa in luce delle serie stratigrafiche di numerose grotte del Cilento (Grotte del Poggio e della Cala, a Marina di Camerota) e della Puglia (citiamo soltanto Grotta Paglicci a Rignano Garganico e Grotta del Cavallo presso Nardò), tutte oggetto ancora di ricerche e pubblicazioni. A lui infine si deve il riconoscimento di un aspetto culturale del primo Paleolitico superiore italiano, il cosiddetto Uluzziano, argomento attualmente molto dibattuto nella comunità scientifica internazionale. Noi, meno giovani fra i “preistorici” dell’Ateneo senese, serberemo, con infinita nostalgia, l’incancellabile memoria del grande maestro e dell’amico.

I funerali si svolgeranno giovedì 11 luglio alle ore 10.30 presso la chiesa di sant’Ambrogio a Firenze.