Ötzi l’uomo venuto dal ghiaccio

Maggio Archeologico
Maggio Archeologico 2013
Giovedì 16 maggio 2013, Sala Curò, ore 21
Civico Museo Archeologico di Bergamo

Conferenza di Albert Zink (Eurac Researches, Bolzano)
Ötzi l’uomo venuto dal ghiaccio

La mummia di Ötzi è al centro di un grande progetto di ricerca condotto dall’’Eurac di Bolzano l’Institute for Mummies and the Iceman (Istituto per le Mummie e l’Iceman), tra cui spiccano le analisi sul DNA mitocondriale. Ötzi ha così fornito moltissime informazioni: il suo ultimo pasto a base di carne di cereali, carne di stambecco, probabilmente cotta, la presenza di tatuaggi, l’appartenenza al gruppo sanguigno 0, la predisposizione a malattie cardiovascolari, l’intolleranza al lattosio, la presenza della malattia di Lyme…
Di Ötzi è stata fatta una ricostruzione completa del corpo e del volto. La prima ricostruzione è stata fatta 14 anni fa ed una seconda a vent’anni dalla scoperta. Quest’ultima, che si è avvalsa dei recenti metodi ricostruttivi della medicina forense, è particolarmente viva ed emozionante.
La conferenza racconterà l’esperienza unica ed eccezionale dello studioso che ha compiuto le ricerche sulla mummia e che ancora oggi indaga con un nuovo progetto incentrato sullo stomaco e porterà gli ascoltatori a guardare negli occhi un uomo vissuto 5000 anni prima di noi.

Chi è Albert Zink
www.museoarcheologicobergamo.it