L’architettura e i materiali del Nuraghe Nastasi di Tertenia (Nuoro)

Atti della XXII riunione scientifica IIPP, in Sardegna centro-settentrionale

Si dà comunicazione sull’architettura e sui materiali del nuraghe Nastasi di Tertenia. Questo monumento, che dista 2 km dal Mar Tirreno, è stato og. getto d’indagine, nel 1966-67, da parte della Soprintendenza alle antichità di Sassari e Nuora, sotto la direzione di E. Contu. I sondaggi, condotti a diverse quote nei vani delle torri e nei due cortili del nuraghe, non hanno messo in evidenza alcuna stratigrafia. Si comunicano i dati relativi ai materiali già pubblicati e alla ceramica rozza nuragica per fornire una panoramica generale dei resti provenienti dal nuraghe. Tra i materiali inediti suscita particolare interesse un frammento di ceramica dipinta, rinvenuto nel livello più profondo della torre occidentale, di argilla arancio con inclusi bianchi, superficie esterna grigio verdina e banda nera leggermente lucente, di cui non è possibile ricostruire la forma vascolare. Dalla stessa quota e luogo provengono due frammenti di lingotto dei tipi Serra Ilixi e l’umbone dello scudo di un bronzetto di guerriero. Il reperto sopra citato sembrerebbe trovare qualche confronto con alcuni frammenti di ceramica considerata tardo micenea. Si spera che l’analisi di questo frammento e l’approfondito esame tipologico dei materiali possano fornire dati utili per la conoscenza della civiltà nuragica.

P. BASOLI – L’architettura e i materiali del Nuraghe Nastasi di Tertenia (Nuoro)

Lascia un commento